Expo 2015, criteri ambientali per il Packaging

Vai alla pagina Facebook Vai alla pagina Facebook Vai al gruppo Linkedinnews RSS

Capitolo della Guida agli Acquisti Verdi di EXPO 2015 (scaricabile direttamente dal sito web dedicato di Expo 2015), dedicato alla scelta del Packaging sostenibile. 

Questa sezione, in particolare, ha l'obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti attribuibile alla manifestazione attraverso una regolamentazione che intende orientare le scelte degli espositori verso la scelta di una catena di fornitura più attenta a metodi e soluzioni per gli imballaggi più innovativi.

Il principale riferimento in materia di imballaggi e rifiuti è comunque costituito dalla Direttiva europea 94/62/CE, il cui obiettivo primario è quello di armonizzare le misure adottate a livello nazionale in merito alla riduzione dell'impatto ambientale degli imballaggi; un ulteriore riferimento, seppur di natura volontaria, è rappresentato dai criteri di Green Procurement i quali possono essere inclusi nei propri processi di fornitura.

Per approfondire la Guida agli Acquisti Verdi clicca qui o visita il sito web dedicato di Expo 2015.

 

I criteri inclusi nel Capitolo Packaging riguardano:

  • Scelta dei fornitori sulla base della loro capacità di: minimizzare peso e volume degli imballaggi; garantire il recupero, riutilizzo e riciclo degli imballaggi; utilizzo di imballaggi mono-materiali; utilizzo di imballaggi facili da disassemblare;
  • Scelta dei fornitori sulla base della loro capacità di utilizzare materiali riciclati ed effettuare recupero di energia;
  • Il peso degli imballaggi primari utilizzati;
  • La percentuale di materiale riciclato utilizzato per la realizzazione di imballaggi quali scatole di cartone e sacchetti di plastica;

 

Come fare per soddisfare i requisiti ambientali?

Gli organizzatori hanno due modalità, in ordine crescente di impegno: soddisfare pedissequamente i requisiti richiesti oppure operare secondo lo standard internazionale per la sostenibilità degli eventi - ISO 20121. Quest'ultima alternativa comporta un vantaggio competitivo importante, visto che oltre a incontrare i criteri ambientali minimi proposti, si allinea allo standard di gestione sostenibile, ISO 20121, scelto dall'Expo 2015. (Contattaci per maggiori informazioni)

Per ogni fase dell'organizzazione di un evento è possibile verificare la propria aderenza ai criteri di sostenibilità attraverso una checklist: Scarica la checklist direttamente dal Sintel, piattaforma di eProcurement della Regione Lombardia.

Per ogni categoria merceologica sono indicati i riferimenti normativi del GPP italiano o europeo di riferimento:  Scarica qui i riferimenti normativi

 

Bandi per gli organizzatori di eventi

I criteri volontari proposti per la supply chain dei Partecipanti ricalcano quelli richiesti nei bandi di EXPO 2015. Infatti, è stato da poco pubblicato il bando relativo all’individuazione di un operatore che progetti, coordini e organizzi gli eventi dedicati alla promozione e valorizzazione dell’Esposizione Universale e del suo tema a livello nazionale e internazionale.
 

Per conoscere i singoli criteri di accreditamento per ciascuna tipologia di servizio per eventi visita le singole sezioni: 

Organizzatori di eventi
27 febbraio 2014
Allestimenti
6 marzo 2014
Catering
13 marzo 2014
Fornitura di Prodotti
20 marzo 2014
Packaging
27 marzo 2014

 

Approfondisci nella nostra rubrica dedicata ad Expo 2015 il percorso di sostenibilità dell'evento

Visita l'area dedicata alla sostenibilità su EXPO 2015